In vacanza con il tuo amico a quattro zampe?

Sì, la vacanza potrebbe essere anche un modo perfetto per passare del tempo insieme.


Importante assicurarsi che la nostra tanto sospirata vacanza per lui non diventi uno stress.

Ecco qualche consiglio dei nostri esperti di NIDOG per ogni tipo di vacanza con il tuo amico a quattro zampe.

La prima regola? Una visita dal veterinario. Accerterà il suo stato di salute, provvederà a eventuali vaccinazioni necessarie per la nostra destinazione e saprà darci altri preziosi consigli.

Quale mezzo scegliere?


In auto: è il modo migliore; attenzione però che alcuni cani possono soffrire l'auto, proprio come i bambini, per motivi fisici (cinetosi) o psicologici, e manifestarlo con nausea, vomito, paura, agitazione e persino tentativi di fuga.

Se dovesse succedere al vostro cane dovete avere pazienza e tenere a mente che lui non sa che sta andando in vacanza. Per lui è solo un momento di ansia e difficoltà.

In treno: è conveniente e comodo. In generale, in Italia i cani di taglia piccola possono viaggiare gratuitamente dentro a un trasportino che non ecceda le dimensioni di 70x30x50 cm e che va tenuto sulle gambe.


I cani di taglia media pagano un biglietto ridotto e devono stare vicino al proprietario, al guinzaglio; quelli di taglia grande devono avere anche la museruola.


Prima di dare per certa l'ora della partenza è meglio informarsi Ferrovie dello Stato, perché le condizioni di trasporto e gli orari in cui sono ammessi gli animali variano da treno a treno.

In nave: non c'è una regola, le condizioni le stabilisce la compagnia.

Se si sceglie il viaggio via mare bisogna tenere presente che costi e condizioni di trasporto variano, e anche di molto, da compagnia a compagnia. Su alcuni traghetti c'è il canile di bordo dove è obbligatorio far stazionare gli animali: in questi casi è solitamente disponibile anche una zona all'aperto per una breve passeggiata e per i bisogni del cane.

In aereo: è complicato e molto faticoso per cani di taglia media e grande; le condizioni le stabilisce la compagnia.

Solitamente i cani di piccola taglia possono volare in cabina, insieme al proprietario, ma solo nell'apposito trasportino omologato IATA, l'ente internazionale che stabilisce le norme per il trasporto aereo.

I cani più grandi devono invece viaggiare nella stiva, dentro gabbie omologate. Pur essendo pressurizzata, la stiva non è il luogo migliore per passare diverse ore: è molto rumorosa e piena di cose che spaventano terribilmente il nostro amico, creandogli grande stress.

Scelta la meta pet friendly, in generale il modo migliore per arrivarci con gli animali è l'auto: è comoda per loro e offre a noi la possibilità di gestire il viaggio con l'attenzione necessaria. Può però succedere che anche un breve percorso in auto sia difficile per un cane: troppo caldo, troppe code, mal d'auto.


Se la meta non è pet friendly puoi sempre rivolgerti a noi di NIDOG.

#viaggiareconcani #viaggiosicuro #caniabordo #caniinmacchina #trasporto #sicurezza #petfriendly #aerio #nave #treno #viaggio #vacanza #nidog #asilopercani

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti